Rimozione e Blocco dei Veicoli

L’area deposito rimozioni è sita in Viale Giovanni Paolo II – Salerno.
RECAPITO DIURNO dalle 07:00 alle 22:00 – Cell. +39 338 8940068 
RECAPITO NOTTURNO dalle ore 22:01 alle ore 06:59 – Tel. +39 089 2756090 /  Cell. +39 338 8940068

Il servizio deve garantire da un lato la piena fruibilità degli spazi da parte degli utenti deboli della strada o da soggetti che vedono compromessa la propria libertà di movimento, e dall’altra quella di sanzionare completamente quei comportamenti che ledono le predette libertà in quanto, allo stato attuale, tali azioni sono sanzionate solo dal punto di vista economico per cui la “pena” a carico dei trasgressori è incompleta dal punto di vista dell’applicazione del Codice della Strada.
Il servizio tende a dare risposta alla crescente domanda degli altri utenti della strada che sono parte passiva delle azioni da sanzionare. La rimozione viene effettuata in tutti i casi previsti dal vigente Codice della Strada e quando i veicoli siano stati abbandonati ovvero coinvolti in incidenti e costituiscano intralcio
o pericolo alla sicurezza della circolazione.

La rimozione viene effettuata con le modalità stabilite dall’art. 215 del Codice della Strada e dall’art. 397 del relativo regolamento di esecuzione.
Per linee generali il servizio prevede:

  • Servizio di rimozione dei veicoli disposti dalla Polizia Locale di Salerno ai sensi degli artt. 215 e 159, comma 2° del D. Lgs n. 285/92 (Codice della Strada);
  • Recupero o spostamento di quei veicoli che, pur trovandosi in sosta regolare nella pubblica via, si rendesse necessario rimuovere per motivi di pubblico interesse o di pubblica sicurezza;
  • Gestione della depositeria, consistente nella custodia e restituzione dei veicoli introdotti, ed attività connesse;
  • Servizio di bloccaggio delle vetture in sosta vietata.

La corretta gestione del servizio, quindi, deve tener conto dei seguenti fattori:

  • bacino di utenza ripartito su due/tre zone urbane di significativa estensione e quindi domanda, alla quale il servizio deve rispondere in quantità e qualità;
  • collocazione della depositeria all’interno del territorio comunale ed in posizione strategica facilmente raggiungibile dall’eventuale trasgressore;
  • adeguatezza del servizio offerto sia in termini di mezzi utilizzati per la rimozione che in termini di disponibilità nell’intero arco della giornata del servizio nel suo complesso con presenza di operatori qualificati.

Più in particolare, nella gestione si distinguono due momenti: l’attivazione del servizio di rimozione (mediante chiamata dall’Organo di Polizia o degli AdT nelle ZPRU) intervenuto in un dato sito con prelievo, caricamento e ricovero presso la depositeria del veicolo sanzionato, e la custodia del veicolo che si esplica in varie funzioni, quali la sorveglianza dell’area di deposito, la registrazione dei movimenti, la riconsegna agli interessati, ecc. Questi due momenti intervengono insieme
nella gestione e, quindi, il funzionamento equilibrato e correlato di entrambi determina la valutazione positiva del tipo di gestione, fornendo indicatori di quantità e qualità sul servizio complessivamente erogato. Le tariffe relative alle operazioni di rimozione sopra indicate sono aggiornate periodicamente, secondo quanto stabilito dall’art. 3 del D.M. 401/98 con apposita determinazione dirigenziale comunale. Il concessionario del servizio ha l’obbligo di tenere ben visibile nel luogo di custodia le tariffe in vigore ed esibirle a richiesta dell’utenza.